MFQ#6 - COPRIFUOCO

Mentre la nostra casa è in fiamme ci illudiamo che la sicurezza delle mura domestiche, il suo calore, il suo eventuale comfort formino un guscio protettivo rispetto alla minaccia del contagio. Le rappresentazioni letterarie e cinematografiche dell’orrore ci hanno abituato a temere il notturno perché è nell’oscurità che spettri, mostri, presenze tendono a manifestarsi, minacciando le nostre vite. La pratica di uso medievale che prevedeva di coprire il fuoco con la cenere per prevenire gli incendi è divenuta esperimento sociale. Le nostre relazioni si restringono, si fanno virtuali e si raffreddano sotto la cenere.
Così ogni sera indossiamo una sorta di preservativo mentale, puntualmente prima delle dieci. Lasciamo all’esterno il perturbante e ci dedichiamo a quelle pratiche rituali che hanno di fatto sostituito il nostro modo di concepire il tempo libero.
Nella migliore delle ipotesi, rincasando dopo il “coprifuoco” in un impeto libertario, lasciamo alle nostre spalle solo il silenzio più totale e un po’ di amarezza per aver interrotto la serata a metà.

  • No.13 Dance of the Knights - SERGEI PROKOFIEV
  • Strani giorni - FRANCO BATTIATO
  • Early to bed - MORPHINE
  • Someone Else's Bed - HOLE
  • Fire - KASABIAN
  • Welcome America - LA FEMME
  • Revolution 909 - DAFT PUNK
  • Thriller - MICHAEL JACKSON
  • Daylight - MAROON 5
  • Coprifuoco - LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA
  • Meri Luis - LUCIO DALLA
  • Burnin' and Lootin' - THE WAILERS
  • The Light 3000 - Schneider TM
  • Coming Home - DIDDY
  • Tabula Rasa: II. Silentium - ARVO PÄRT

Playlist: la Redazione
Testo: Francesco
Foto: Veronica Giuliari
Smanettamento Spotify: Anna Lia

// EXTENDED VERSION // 
Tu quale pezzo avresti aggiunto alla playlist? Scrivi a radiozappa.vi@gmail.com.

#STAYTUNED

Le Faremo Sapere

Le faremo Sapere – Ep.11 Giorgia e Ivan

Sono infermieri, pronti ad affrontare il dolore ad ogni turno e a porvi rimedio, con la loro empatia ma soprattutto grazie alle proprie competenze e specializzazioni, a cui non viene attribuito un adeguato riconoscimento, né economico né simbolico.

Le Faremo Sapere

Le faremo Sapere – Ep.10 Giulia

Si chiamano Big Four perché sono effettivamente in 4 società a spartirsi il mercato mondiale nei servizi che offrono, dalla revisione alla consulenza. Possono occuparsi di audit per le aziende private, ma anche gestire settori chiave dell’amministrazione pubblica che lo Stato preferisce esternalizzare piuttosto che assumere o formare personale competente (unicamente per scelta ideologica, considerato che i costi sono maggiori nel modello attuale).

Giulia, inquadrata ai livelli base di una di queste, ci ha offerto uno scorcio su ritmi e dinamiche di lavoro all’interno di questi colossi multinazionali, tra persone mosse da ambizioni di carriera o dal semplice istinto di sopravvivenza.

Le Faremo Sapere

Le faremo Sapere – Ep.09 Bianca e Nicolò

Bianca e Nicolò lavoravano entrambi nel settore dell’accoglienza. A seguito degli ultimi decreti che inasprivano le regole in materia migratoria, hanno entrambi lasciato quello che per loro non era semplicemente un impiego ma anche una scelta ideologica.